Ortodonzia Intercettiva


L’ortodonzia intercettiva comprende tutti quei trattamenti di prevenzione o di correzione della malocclusione che hanno lo scopo di evitarne un peggioramento durante lo sviluppo.

La patologia ortodontica è una patologia tipicamente evolutiva, che si determina nel corso della crescita. Intervenendo precocemente si evita o si minimizza l’instaurarsi di una malocclusione più grave e più complessa da trattare a fine crescita.

L'ortodonzia intercettiva, quando correttamente programmata, ha quindi un ruolo fondamentale di prevenzione. La visita precoce del bambino sui tre anni permette di individuare e di interrompere con estrema facilità le abitudini viziate, ad esempio l'uso prolungato del ciuccio dopo i 3 anni, il prolungarsi del succhiamento del dito o la tendenza del bambino ad assumere atteggiamenti a bocca aperta o viziati.
Inoltre, la visita intorno ai 3-4 anni consente di valutare la deglutizione e diagnosticare per tempo la presenza di una deglutizione atipica. Questa è una condizione patologica che necessita di un intervento combinato di ortodontista e logopedista al fine di rieducare la funzione della lingua ed impedire così l’instaurarsi di una malocclusione durante lo sviluppo.